GLI APPUNTAMENTI AL MADRE

Data pubblicazione:
11 Gennaio 2016

Presentazione del progetto “Questione d’Appartenenza
di Eugenio Tibaldi
(in collaborazione con Liceo-Ginnasio “G.B.Vico”, Napoli)

Mercoledì 13 gennaio 2016, ore 12.00
Sala delle Colonne, primo piano

Mercoledì 13 gennaio 2016 (ore 12.00, Sala delle Colonne, primo piano) verrà presentato al museo MADRE di Napoli il progetto Questione d’Appartenenza di Eugenio Tibaldi, a cura di Fabrizio Tramontano, risultato di un workshop con trenta studenti del Liceo-Ginnasio “G. B. Vico” di Napoli nell’ambito del quale sono stati realizzati cinque arazzi su carta, vere e proprie mappe psico-geografiche di alcune aree del centro storico di Napoli.
Il progetto è frutto di una convenzione stipulata tra scuola e museo, sul modello alternanza scuola-lavoro, e prende avvio nel 2014, dopo un anno di residenza di Tibaldi nel centro storico di Napoli nel tentativo di cogliere e raccontare la “porosità” di quattro distinte aree geografiche: Quartieri Spagnoli, Centro storico-Forcella, Sanità, Materdei-Montesanto. In queste aree del centro storico di Napoli una porzione consistente di popolazione residente sperimenta quotidianamente regole e comportamenti in parte alternativi a quelli ufficiali, innescando un preciso apparato di relazioni micro-sociali. Trenta studenti del IV e V ginnasio del Liceo “G.B. Vico”, utilizzando il proprio smart phone (strumento tecnologico di coesione sociale, che annulla le differenze di status), hanno esplorato queste regole e questi comportamenti fotografando edicole votive, porte di accesso ai ‘bassi’, finestre, cassette per le lettere, stendi-panni, paletti, tubi dell’acqua, cavi, condizionatori, insegne, graffiti e necrologi: più di 24.000 immagini da cui sono stati selezionati gli scatti per la composizione di collages poi ricomposti da Tibaldi in cinque grandi arazzi di carta, che resteranno esposti al museo MADRE (Sala delle Colonne, primo piano) fino al 18 gennaio 2016 e saranno oggetto di specifiche visite guidate, a cura degli stessi studenti coinvolti nel progetto.


Un sabato al museo

Visite didattiche gratuite per adulti
sabato 16 gennaio 2016, ore 11.00 e ore 17.00

Assistiti da un operatore didattico, i visitatori potranno esplorare e verificare temi, posizioni e linguaggi della contemporaneità. Il contesto museale si trasforma in ambiente coinvolgente in cui sperimentare una partecipazione attiva del pubblico alla vita del museo.

Partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti
Prenotazione obbligatoria
Ingresso al museo a pagamento


Museo in Azione

Visite performative gratuite per adulti
domenica 17 gennaio 2016, ore 11.00 e ore 17.00

Le visite Museo_in_Azione sono dedicate a quei visitatori che desiderano vivere un’esperienza di visita performativa. Lungo il percorso espositivo saranno infatti proposte attività performative ispirate alle opere evidenziate nel corso della visita. Un approccio che trasforma la visita alle collezioni del museo in una esperienza “dal vivo”.

Partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti
Prenotazione obbligatoria
Ingresso al museo a pagamento


Giallo Madre e i colori di Buren

Performance a colori
lunedì 18 gennaio 2016, ore 10.00

Un laboratorio didattico gratuito dedicato agli studenti della scuola primaria (età consigliata 5 – 9 anni), per sperimentare insieme il colore come pratica partecipata. Di sala in sala, i bambini e i ragazzi, con l’ausilio degli operatori didattici del museo, potranno rintracciare i colori primari – il giallo, il rosso e il blu – in ciascuna delle opere illustrate, e proveranno ad associarli a musica, immagini, movimenti o segni. Al termine della visita, i partecipanti realizzeranno una performance a colori, ispirandosi alla varietà dei saperi appresi e alla pluralità delle pratiche artistiche contemporanee.

Partecipazione gratuita
Prenotazione obbligatoria
Ingresso al museo gratuito


FreeMadre

Visite didattiche gratuite per adulti
lunedì 18 gennaio 2016, ore 17.00

Assistiti da un operatore didattico, i visitatori potranno interrogarsi liberamente su temi, posizioni e linguaggi della contemporaneità sollecitati da metodologie di comunicazione e approcci basati sulla partecipazione diretta e sulla condivisione dell’esperienza di visita.

Partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti
Prenotazione obbligatoria
Ingresso al museo gratuito


INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
lunedì-venerdì, 09.00 – 18.00; sabato, 09.00 – 14.00
081 193 13 016 / www.madrenapoli.it
Email: info@madrenapoli.it

ORARI DI APERTURA
Lunedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato: 10.00 – 19.30
Domenica: 10.00 – 20.00
La biglietteria chiude un’ora prima
Chiuso il Martedì

Ultimo aggiornamento

11 Gennaio 2016, 11:51