TERREMOTO IN ITALIA CENTRALE – VERIFICHE AGIBILITA’ EDIFICI POST SISMA – PROCEDURA

Data pubblicazione:
27 Agosto 2016

In base a quanto riportato nella Circolare 774 del 26/08/2016 del CNI verrà adottata la seguente procedura:

  1.  Tutti i Colleghi che offrono la propria disponibilità a collaborare in maniera volontaria per le attività di gestione tecnica, censimento danni e agibilità delle costruzioni interessate dal sisma, devono compilare la scheda on line ed inviarla direttamente. Il file arriverà al centro di coordinamento del CNI che creerà un data base. La scheda, stampata, firmata in originale e con documento d’identità allegato va necessariamente consegnata o trasmessa per pec all’Ordine di appartenenza. (scheda in pdf)
  2. L’Ordine provvederà a creare tre elenchi di disponibilità: agibilitatori – Colleghi che non hanno frequentato i corsi DPC ma sono intervenuti sul campo per le emergenze L’Aquila e/o Emilia – Colleghi non presenti in nessuna delle due precedenti categorie ma esperti nelle verifiche di fabbricati.
  3.  L’Ordine elaborerà un file excel con tutti i dati raccolti nelle schede e suddiviso in base ai suddetti elenchi.
  4.  L’Ordine, custodendone una copia, invierà al CNI ed a IPE: il file excel + le schede firmate con documento allegato + i tre elenchi.

Le squadre verranno attivate su richiesta del DPC (Dipartimento Protezione Civile) a CNI ed IPE, tramite l’Ordine territoriale.

All’atto dell’inserimento nella squadra per l’attività sul campo, sarà richiesta la sottoscrizione della dichiarazione finalizzata al rispetto del Codice Deontologico.

Ing. Eduardo Pace

Ultimo aggiornamento

27 Agosto 2016, 17:35