DELEGATO INARCASSA INGEGNERI NAPOLI – INFORMATIVA N.4/2017

Data pubblicazione:
23 Maggio 2017

DELEGATO INARCASSA INGEGNERI NAPOLI

INFORMATIVA N.4/2017

Deroga al minimo soggettivo ultimi giorni per la richiesta – Scadenza 31 Maggio

Prestazioni assistenziali gratuite – Istruzioni per il Check-Up

Prosegue la Campagna di prevenzione ALWAYSalute – Visite specialistiche gratuite

Cumulo gratuito

Gentile Collega, per quanto di tuo interesse Ti informo delle seguenti opportunità:

Deroga al minimo soggettivo – Ultimi giorni per la richiesta – SCADENZA 31 MAGGIO

Gli associati che pensano di dichiarare un reddito 2017 inferiore a 15.724 euro* possono scegliere di non versare il contributo soggettivo minimo. La deroga deve essere richiesta entro e non oltre il 31 maggio, in via telematica tramite Inarcassa On Line 

COS’È 

La norma prevede la possibilità di derogare all’obbligo della contribuzione minima soggettiva per un massimo di 5 anni – anche non continuativi – nell’arco della vita lavorativa, per chi produce redditi inferiori al valore corrispondente al contributo minimo soggettivo.

Pertanto, chi prevede di conseguire nel 2017 un reddito professionale inferiore a 15.724 euro* può non versare il contributo soggettivo minimo e pagare il 14,5% del solo reddito effettivamente prodotto entro dicembre 2017, dopo la presentazione della dichiarazione on line.

Nel corso dell’anno di deroga restano garantiti i servizi di assistenza (maternità, sussidi, indennità temporanea inabilità, mutui, finanziamenti) così come la possibilità di presentare domanda di riscatto (laurea, servizio militare, periodi di lavoro all’estero) o di ricongiunzione dei periodi assicurativi maturati presso altre gestioni previdenziali.

Il contributo minimo integrativo e il contributo di maternità vanno comunque versati entro i termini previsti (30 giugno e 30 settembre dell’anno in corso).

I REQUISITI

  1. essere iscritto ad Inarcassa al momento della richiesta;
  2. non essere pensionando o pensionato Inarcassa;
  3. non usufruire della riduzione per i giovani under 35 anni;
  4. non aver esercitato la facoltà di deroga già per 5 volte.

LA DOMANDA 

Per l’anno in corso la deroga deve essere richiesta, entro e non oltre il 31 maggio, esclusivamente in via telematica tramite l’applicativo disponibile nell’area riservata di Inarcassa On Line al menù “Agevolazioni – Deroga contributo soggettivo minimo”.

Nel caso di provvedimenti di iscrizione adottati successivamente al 31 maggio, la domanda di deroga relativamente all’anno in corso dovrà essere presentata entro il mese successivo al ricevimento della notifica di iscrizione (esempio: se la notifica è ricevuta entro il mese di luglio, la domanda di deroga deve essere presentata entro il 31 agosto) secondo le modalità specificate nella notifica stessa.

Nota bene

Può richiedere la deroga anche chi ha in corso la rateizzazione bimestrale dei contributi minimi 2017. In tal caso, il piano di rateizzazione decade; le rate già versate vanno in compensazione con il contributo integrativo e il contributo di maternità e l’importo residuo, se dovuto, andrà corrisposto al 30 settembre.

La domanda può essere annullata entro e non oltre il 30 giugno, esclusivamente in via telematica, sempre dall’applicativo su Inarcassa On Line.

MODALITÀ DI VERSAMENTO 

Se l’ammontare del reddito professionale che verrà inserito nella dichiarazione (da presentare entro il 31 ottobre 2018 per il 2017), sarà inferiore a € 15.724* , verrà generato un MAV per un importo pari al 14,5% del reddito dichiarato, da pagare entro il 31/12/18.

Qualora invece il reddito professionale dichiarato si rivelasse uguale o superiore a   € 15.724* , verrà generato un MAV con scadenza 31/12/18 di importo pari al 14,5% del reddito dichiarato, maggiorato degli interessi (BCE+4,50%) sul solo contributo minimo dovuto e decorrenti dalle due scadenze ordinarie (integrazione obbligatoria).

GLI EFFETTI 

La deroga determina la diminuzione dell’anzianità contributiva utile alla pensione che viene riconosciuta in misura proporzionale a quanto versato per l’annualità interessata.

Ad esempio a fronte di un reddito di 5.000 euro dichiarato per il 2017, il contributo soggettivo dovuto sarà 5.000 * 14,50% = 725 euro, per cui l’anzianità sarà pari a 116 giorni anziché 365. [(725/2.280) * 365 gg.] Si potrà integrare gli importi non versati richiedendo il riscatto  entro i cinque anni successivi e assicurarsi così l’anzianità previdenziale intera (integrazione volontaria). La domanda di riscatto  può essere presentata già dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello derogato e l’elaborazione del relativo onere potrà essere effettuata a seguito di presentazione della dichiarazione reddituale dell’anno in deroga ed a seguito del pagamento del conguaglio eventuale.

Ad esempio: il riscatto della deroga 2017, di n. 248 giorni, sarà possibile entro il 31/12/2022. La domanda potrà essere presentata già dal 1° gennaio 2018 ma l’elaborazione dell’onere potrà avvenire soltanto dopo il 31 ottobre 2018 (termine di presentazione della dichiarazione reddituale 2017).  

(*) Il limite reddituale indicato è provvisoriamente uguale a quello del 2016, in quanto la determinazione per il 2017 è in corso di approvazione da parte dei Ministeri vigilanti. Visto l’andamento dell’indice Istat prossimo allo 0%, l’importo non subirà variazioni consistenti.  

 

Prosegue la Campagna di prevenzione ALWAYSalute – Visite specialistiche gratuite 

Per tutta l’annualità 2017, nell’ambito della Polizza Sanitaria Base, la cui garanzia opera per gli iscritti e pensionati Inarcassa è possibile usufruire della campagna preventiva della RBM Assicurazione Salute S.p.A..

Essa prevede la possibilità di effettuare a titolo completamente gratuito 1 visita specialistica al mese (anche di controllo) in una qualsiasi delle specializzazioni messe a disposizione presso i Centri Autorizzati aderenti all’iniziativa ALWAYSalute®.

http://www.alwaysalute.it/network-strutture.php

È importante sottolineare che le visite specialistiche gratuite di “ALWAYSalute®” possono essere effettuate 1 volta al mese e 1 volta all’anno per specializzazione.

Istruzioni campagna di prevenzione ALWAYSalute

Per poter accedere a “ALWAYSalute®”, non è necessario disporre della prescrizione medica, basterà seguire la seguente procedura:

  1. verificare sul sito web del proprio piano sanitario o nella pagina “Strutture” del menù di questo sito il Centro Autorizzato più vicino a te;
  2. Contattare direttamente il Centro Autorizzato verificando la specializzazione disponibile e prenotare la visita specialistica. (specificare alla struttura che si vuole aderire all’iniziativa Alwaysalute di RBM Assicurazione Salute S.p.A.);
  3. chiedere l’autorizzazione alla Centrale Operativa con una delle seguenti modalità:
  4. a) pre-attivazione online all’interno dell’area riservata del sito web dedicato al proprio piano sanitario selezionando l’opzione “ALWAYSalute®”
  5. b) pre-attivazione sulla APP Mobile dedicata al proprio piano sanitario (disponibile gratuitamente su Appstore e Playstore) utilizzando la funzione “ALWAYSalute®”
  6. c) numero verde dedicato al proprio piano sanitario

La Centrale Operativa provvederà a trasmetterti a mezzo sms o e-mail l’autorizzazione che dovrai esibire in sede di accesso presso il Centro Autorizzato.

Le prestazioni potranno essere eseguite in qualsiasi giorno della settimana con le seguenti modalità:

– 1 visita al mese per nucleo familiare assicurato (solo per un componente del nucleo)

– 1 visita all’anno per specializzazione e per nucleo familiare assicurato (solo per un componente del nucleo)

Per una più rapida gestione della prenotazione, quando prenoti la tua visita gratuita specifica che è abbinata all’iniziativa ALWAYSalute.

 

Check-Up gratuito 

Vi segnalo inoltre che nella Polizza Sanitaria Base, la cui garanzia opera per gli iscritti e pensionati Inarcassa, sono ricomprese a titolo gratuito, una volta all’anno e nelle strutture convenzionate, anche molte analisi di carattere preventivo che di solito sono a pagamento.

Prestazioni assistenziali – Istruzioni per il Check-Up gratuito

Le strutture Sanitarie in Provincia di Napoli dove è possibile usufruire in un’unica soluzione del CHECK-UP gratuito sono a Napoli: la Villa dei Fiori e la S.D.N. Spa.

Per maggiori informazioni e per una più semplice e veloce gestione delle prenotazioni, utilizzare il    sito internet dedicato ad InarCassa di RBM Salute, dove sono rinvenibili le altre strutture sanitarie disponibili di Napoli e Provincia, che però non garantiscono il Check-up in un’unica soluzione,

Le prestazioni previste sono quelle di cui al punto C.6 del Piano Sanitario Base (si veda allegato), gratuito per tutti gli Iscritti e possono essere effettuate anche in più giorni ed in strutture diverse.

Per accedere all’area riservata personale, in cui sono elencate anche le strutture convenzionate, è necessario andare direttamente a questo link:

https://webab.previmedical.it/claim-inarcassa-iscritto/default-function.do 

ed inserire:    username: codice fiscale in maiuscolo      password: data di nascita nel formato ggmmaaaa

In alternativa cercare la tendina dell’Area Riservata.

E’ disponibile un’Applicazione Citrus Inarcassa da scaricare gratuitamente, ai seguenti link, con cui è possibile richiedere l’autorizzazione per le prestazioni dirette (in network), inserire eventuali domande di rimborso e verificare in tempo reale lo stato della propria pratica.

https://itunes.apple.com/it/app/citrus-inarcassa/id950300304?mt=8

http://citrus-inarcassa.android.informer.com/

https://play.google.com/store/apps/details?id=it.previmedical.citrus_inarcassa&hl=it 

 

Cumulo gratuito 

La legge di stabilità 2017 – a partire dal 1° gennaio 2017 – ha esteso il perimetro di applicazione del cumulo dei periodi assicurativi già introdotto a suo tempo dall’articolo, 1, comma 239 della legge 228/2012 dal 1° gennaio 2013. Il cumulo è un meccanismo, che si aggiunge alla ricongiunzione e alla totalizzazione, per valorizzare la contribuzione accreditata in più istituti di previdenza obbligatoria. La nuova norma consente al libero professionista la possibilità di cumulare, senza nessun onere, i periodi assicurativi non coincidenti accreditati presso differenti gestioni (INPS, INPDAP, Casse professionali, Gestione Separata INPS), al fine di riconoscere un’unica pensione da liquidarsi secondo le regole di calcolo previste da ciascun fondo previdenziale.

Come per la totalizzazione, fatta eccezione per le finestre, il cumulo deve interessare tutti i periodi contributivi non coincidenti accreditati presso le diverse gestioni assicurative, e la liquidazione del trattamento è a carico dell’INPS.

Inarcassa è in attesa della pubblicazione delle disposizioni attuative, e dell’attivazione – da parte dell’INPS – della procedura necessaria per la verifica dei requisiti da parte di tutti gli enti previdenziali coinvolti, propedeutica al pagamento del trattamento pensionistico.

 

La presente comunicazione ha valore meramente informativo e non esaustivo, per maggiori dettagli, visitare i siti istituzionali:

http://www.inarcassa.it/site/home/newsletter/contenuti-speciali/articolo7150.html

http://www.inarcassa.rbmsalute.it/

oppure contattare il sottoscritto che si rende disponibile per ulteriori chiarimenti ai recapiti in calce alla presente.

  

Cordiali Saluti 

Ing. Andrea De Maio 

Via F.S. Ciampa, 18 

80065 Sant’Agnello (NA) 

Cell. 3285620599  

Ultimo aggiornamento

23 Maggio 2017, 09:44